PENSARE GREEN

Una cerniera ideale tra il piccolo sistema urbano del paese, l’area rurale e quella collinare

Il progetto è risultato vincitore, all’unanimità della giuria, dopo una selezione tra 65 proposte presentate nel 2008. Il lotto, tangente alla strada provinciale 22, rappresenta la cerniera ideale tra il piccolo sistema urbano del paese, il sistema rurale e quello collinare. L’insieme sarà realizzato per stralci funzionali, prima la palestra con i locali per le associazioni, il parco urbano e i parcheggi nella zona ovest. A seguire la scuola materna, i parcheggi nella zona nord e gli  spazi verdi a essa attinenti. Infine la scuola elementare.

Lo schema planimetrico è pensato, inoltre, per avere in ogni stagione un orientamento ottimale delle facciate rispetto all’irraggiamento solare e all’illuminazione naturale, riuscendo così ad aumentare il comfort pur riducendo i consumi energetici. Grandi aree verdi, all’interno delle quali saranno ricavati anche dei percorsi ciclabili oltre che pedonali, alberature sempreverdi ad alto fusto proteggono l’insediamento scolastico sia dal rumore che dai venti dominanti. I materiali sono semplici ed efficaci, la pietra, l’intonaco bianco e il legno testimoniano la volontà di fondersi col paesaggio circostante.

Una grande pensilina in legno lega formalmente la palestra agli edifici scolastici, il muro in pietra che cinge le scuole ai piani terra, in corrispondenza dei patii, diventa diaframma e lascia intravedere i giardini retrostanti. I volumi puri, bianchi delle aule sovrastanti della scuola elementare poggiano sul muro in pietra generando giochi di luci e ombre e svelandosi a chi transita sulla provinciale.

Write the message

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>