Studio tecnico Pepa – Pierini

Studio tecnico Pepa – Pierini

Architetto

Lo studio degli architetti Paola Pierini e Cristiana Pepa nasce nel 2001 e racchiude le esperienze di due distinte personalità, molto diverse ma perfettamente integrabili e collaborative.

Grazie alla fusione delle singole conoscenze, frutto di percorsi formativi e esperienze professionali differenti, lo studio è strutturato per offrire prestazioni di servizi tecnico-progettuali e di consulenza nel campo delle costruzioni, ristrutturazioni, arredamento e design, sicurezza cantieri, efficienza energetica, acustica edilizia, ecc.. , a privati, imprese ed enti pubblici.

Lo Studio si avvale, all’occorrenza, anche della collaborazione e/o consulenza di altre figure professionali. Particolarmente assiduo è il rapporto con uno studio locale di geometri-ingegneri. Questo consente di fornire al cliente la completezza dei servizi necessari nell’espletamento di un progetto edilizio, dal preliminare, con studio e ricerca architettonica dei dettagli e dell’immagine complessiva, studiata e presentata con render fotorealistici, alla fattibilità economica mediante la redazione dello specifico computo metrico estimativo, alla pratica urbanistica per l’ottenimento dei permessi necessari, alla progettazione esecutiva e al calcolo strutturale termico e acustico, all’accatastamento finale.

Nel 2007 lo studio ha concentrato le sue “energie” nel campo delle energie rinnovabili: studiando, progettando e seguendo l’iter autorizzativo e cantieristico di impianti fotovoltaici, in primis, con esperienze anche nell’idroelettrico, nelle biomasse e, sporadicamente, nell’eolico.

Nasce, in quest’anno, il gruppo “Integrazione fotovoltaico” con la specifica prerogativa di realizzare progetti di integrazione di impianti fotovoltaici sugli edifici, nella convinzione di poter utilizzare questi elementi tecnologici con una valenza estetica e architettonica anziché esclusivamente impiantistica e funzionale. Una volta entrato nel settore delle rinnovabili, lo studio si è trovato ad operare non solo sull’integrazione del fotovoltaico ma anche nella progettazione di impianti a terra e nello studio del loro impatto sull’ambiente.

Attualmente tali tematiche sono state accantonate dallo studio, in quanto il boom del settore si è drasticamente affievolito in seguito alle nuove normative che hanno visto prima una “stangata” a livello autorizzativo-ambientale e poi la progressiva riduzione degli incentivi statali.

Facendo un excursus di carattere generale sull’intera carriera professionale degli architetti Pepa e Pierini, una bella fetta della loro esperienza lavorativa si è svolta nell’ambito strutturale e delle ristrutturazioni. Entrambe infatti, appassionate alla tematica del consolidamento degli edifici in muratura, dopo aver svolto uno specifico corso di formazione sull’argomento a cura dell’Ing. Giuseppe Tosti di Perugia (allievo del luminare Sisto Mastrodicasa) si sono occupate con assiduità alle tematiche del recupero degli edifici terremotati (Sisma Marche-Umbria ’97) portando a termine numerosi progetti e realizzazioni sia con incarico proprio sia collaborando con studi professionali terzi. Numerosissimi gli immobili trattati nei comuni di Serravalle, Esanatoglia, Camerino, Tolentino, San Severino Marche, Caldarola. Particolarmente significativa, per le difficoltà tecniche del lavoro, è stata la ristrutturazione di Palazzo Monti a Recanati, opera non ancora del tutto completata di cui si mostrano alcuni fotorender.

Interessanti sono state le esperienze di ristrutturazione e riparazione del patrimonio storico artistico marchigiano, danneggiato dal sisma, in collaborazione con il noto studio “Gruppo Marche” di Macerata. Tra le tante si ricorda il restauro di Palazzo ex Scina-Gentili (palazzo vescovile) a San Severino e palazzo comunale di Caldarola.

Un settore molto specifico e “particolare” di attività professionale, che viene citato più per l’importanza della committenza e del valore economico degli incarichi affidati, che non per la reale soddisfazione e gratificazione dell’essere architetti, è la collaborazione con TIM Telecom Italia Mobile iniziata, piacevolmente, nel 1997 con l’incarico di progettazione di un negozio “Il telefonino” nel centro di Ancona (valore dell’opera 1.000.000.000 di lire dell’epoca) e poi proseguito per diversi anni fino al 2006 con un contratto per lo svolgimento del ruolo di Alto Sorvegliante nella realizzazione di Stazioni radio Base per la telefonia mobile e poi come progettisti nel medesimo ambito.

In ambito urbanistico è stato redatto il Piano Particolareggiato del Centro Storico di Loreto – Città murata in team con l’Arch. Severini di Recanati. In collaborazione con il Gruppo Marche sono stati inoltre redatti i piani regolatori generali di: Campofilone (Ap), Muccia (Mc), Visso (Mc), Serravalle del Chienti (Mc) e Cannara (Pg).

Come incarichi pubblici, varie altre sono state le collaborazioni con enti pubblici locali: come il Comune di Cingoli per il quale sono stai realizzati il Restauro del Mercato Comunale, il restauro monumentale di Porta Pia, la realizzazione di una nuova piazza pubblica sull’area di una corte già in uso ai Carabinieri, sul retro del Palazzo Comunale; il Comune di Recanati, per il quale è stata eseguito il progetto di consolidamento strutturale della Chiesa di San Francesco, nel lontano 2002-2003 e, più recentemente, è stata curata la partecipazione a una serie di bandi per l’aggiudicazione di somme a fondo perduto per la realizzazione di opere nell’ambito del fotovoltaico e del  solare termico. Ben quattro progetti delle sottoscritte sono stati finanziati. In particolare citiamo la pensilina fotovoltaica antistante il Cimitero e quella a servizio della scuola elementare Le Grazie.

La collaborazione col Comune di Recanati è stata anche svolta nell’adempimento degli incarichi in materia di Sicurezza relativamente al recupero degli ambienti soprastanti il Chiostro di Sant’’Agostino per la creazione della nuova Scuola elementare Beniamino Gigli.

Per il comune di Pioraco è stata realizzato un portico fotovoltaico di 19.80 KWp in legno ad uso tribuna-deposito annesso ad una piccola area sportiva nella frazione di Seppio.

Una menzione a parte merita il lavoro eseguito nel’’ambito di un project financing per la realizzazione di un impianto natatorio nel Comune di Malo, in cui è stato eseguito il progetto preliminare.

A livello edilizio, l’incarico più completo ed importante svolto dallo studio è stato quello della progettazione e direzione lavori di una edificio di nove appartamenti, negozi e garage interrato realizzato a Recanati in luogo dell’Ex tiro a segno nel quartiere Le Grazie su incarico della famiglia Pepa (autotrasporti).

In ambito di ristrutturazioni numerosissime sono state le realizzazioni, da quelle più impegnative e complete, come la ristrutturazione della casa colonica e annessi dei coniugi Patarca (Massimo e Catia in località Bagnolo a Recanati), a una molteplicità di vari interventi parziali o minori come ad esempio l’ampliamento della casa di Giuliano Pepa, l’ampliamento della casa Ricciardi (entrambe con la legge regionale 22/09 Piano casa), la realizzazione della scala in acciaio e l’ascensore nel villino di proprietà Sergio Pepa, con ristrutturazione della stessa, la ristrutturazione del duplex a Recanati del sig. Valeri Aldo, realizzazione del villino Grufi Pepa a Recanati, ecc.

Attualmente lo studio, che sconta, come tutto il settore edilizio, la pesantezza di una crisi dura a finire, si dedica alla progettazione di interni, alle piccole ristrutturazioni e all’attività di Consulente tecnico d’Ufficio per il Tribunale di Macerata, che è consistito ad oggi, prevalentemente, in contenziosi su lavori privati in ambito strutturale.

La progettazione d’interni e l’arredamento, sono state attività mai trascurate, nel corso dell’intera attività professionale, ed esse rimangono, fra tutte quelle citate, le esperienze più “divertenti e stimolanti” in grado di gratificare la creatività dei due architetti, che infondono nei loro progetti la sensibilità e le competenze acquisite nello specifico iter formativo a Milano. (Si veda nota biografica dell’arch. Pierini)

Uno degli ultimi lavori svolti nell’ambito dell’arredamento è stato l’appartamento per i signori Piangerelli (Mezio e Cristina titolari dello Chalet Antonio a Porto Recanati). Nelle immagini si mostra la particolare soluzione della parete divisoria tra zona giorno e zona notte realizzata con porte incurvate scorrevoli finite con un laminato Abet personalizzato con grafica elaborata appositamente tenendo conto del contesto marino e delle caratteristiche della committenza.

Il più recente lavoro di interni, non ancora terminato, riguarda l’appartamento per la Signora Stefania Ricci, in località Scossicci sempre nel comune di Porto Recanati.

Facendo un bilancio generale, nei lavori di arredamento lo studio ha riscontrato una certa capacità di accontentare la clientela nel senso dell’ottimizzazione del rapporto qualità prezzo, ovvero nel riuscire a dare risultati accattivanti e originali riducendo i costi e ottimizzando gli spazi (spesso e volentieri entrambi, costi e spazi, piuttosto “ristretti”).

In qualche lavoro passato, per la personalizzazione degli ambienti, sono stati eseguiti a mano dei dipinti sulle pareti  proponendo alla clientela soggetti simpatici e decorativi con tecniche di volta in volta diverse e sperimentali.

Qualche esperienza dello studio è stata fatta anche nel settore del design. Raramente, per non perdere il contatto con il “sogno” ci piace partecipare a qualche concorso di progettazione. L’ultima nostra esperienza in tal senso è stata la partecipazione nel 2011 al bando per la realizzazione di una rampa per disabili annessa al Duomo di Grosseto dove il nostro progetto è stato segnalato e pubblicato nella rivista Architetture Grosseto.

Andando più indietro nel tempo, all’inizio della carriera professionale, siamo state premiate con il terzo premio al concorso indetto dalle Opere Laiche Lauretane per la ristrutturazione di un immobile da adibire ad albergo.

Paola Pierini

L’architetto Paola Pierini nasce a Recanati il 12.01.1966, si diploma al liceo scientifico di Recanati nel 1985. Nel 1989 si diploma Stilista di moda presso l’Istituto Marangoni a Milano, dove, successivamente, nel 1996 si laurea presso il Politecnico. È iscritta all’ordine degli architetti della provincia di Macerata al n°283 dal 1997. È iscritta anche nell’elenco regionale dei “Tecnici competenti in acustica” (DD n. 307/TRA_08 del 19.09.2008) ed ha acquisito il titolo di certificatore energetico-protocollo ITACA. E’ abilitata a svolgere incarichi in materia di sicurezza ai sensi del Decreto 81/2008.

Cristiana Pepa

L’architetto Cristiana Pepa nasce a Recanati il 10.10.1970, si diploma al liceo classico di Recanati nel 1989 e si laurea all’università degli studi di FIRENZE nel 1997. È iscritta all’ordine degli architetti della provincia di Macerata al n°331 dal 1999. È iscritta anche nell’elenco regionale dei “Tecnici competenti in acustica” (DD n. 269/TRA_08 del 15.09.2008) e ha conferito il titolo di certificatore energetico-protocollo ITACA. Nel 2010 ha frequentato con profitto e superato il Corso per l’abilitazione di “coordinatore alla sicurezza nei cantieri edili” ai sensi dell’art.98 e all. XIV del D.Leg.vo 81/2008 della durata di 120 ore.

SERVIZI

Lo studio offre i seguenti servizi:

Studi ed indagini preliminari

Studi di pianificazione.

Studi di fattibilità.

Studi di impatto ambientale.

Progettazione architettonica e urbanistica

Progettazione preliminare.

Progettazione definitiva.

Progettazione esecutiva.

Computi metrici estimativi.

Analisi dei prezzi.

Capitolati e contratti.

Realizzazione ed esercizio

Direzione dei lavori.

Contabilità.

Assistenza tecnico-amministrativa e di cantiere.

Collaudi.

Ingegneria Civile 

Strutture (in c.a., muratura, acciaio e miste).

Opere di sostegno e di presidio.

Acustica

-Certificazione acustica di progetto e tutto ciò che compete il tecnico competente in acustica ambientale

Ambiente e sicurezza

Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione (D.Lgs. n°81/08)

Fotovoltaico

Studio di fattibilità impianto;

Progettazione layout impianto;

Progettazione opere di mitigazione;

Pratiche autorizzative (permesso a costruire, PAS, SCIA, Autorizzazione unica, ecc.);

Verifica di assoggettabilità a V.I.A. e V.I.A.

Autorizzazione paesaggistiche;

Richiesta allaccio alla rete e supervisione della pratica;

Gestione documentazione e presentazione domanda incentivi al GSE;

Fotorender e simulazione impianto.

Certificazione Energetica Edifici

Relazione di asseveramento.

Attestato di qualificazione energetica.

Certificazione energetica degli edifici.

Certificazione – Protocollo ITACA.