Maria Cristina Tullio

Maria Cristina Tullio

Architetto

Dall’architettura del paesaggio all’interesse per il tema dello spazio pubblico fino alla collaborazione costante con riviste di settore.

Nasce a Caracas (Venezuela), si laurea presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (I.U.A.V.) dove svolge attività di ricerca prima di trasferirsi a Barcellona con tre borse di studio, presso la “Escuela Tecnica Superior de Arquitectura” di Barcellona. Frequenta corsi di dottorato, di Architettura del paesaggio di Elias Torres e volge attività di ricerca sul tema dello spazio pubblico. Dette ricerche sono state pubblicate in diversi articoli e numeri monografici di riviste italiane e soprattutto nel volume “Spazi pubblici contemporanei”. Dal 1986 al 1992 ha collaborato con la rivista AU Arredo Urbano e ha pubblicato saggi e progetti sulle riviste (Topos, Acer, Folia di Acer, AU Arredo Urbano, Architettura del paesaggio), nonché diverse monografie sui temi di cui si occupa fra cui il Manuale del Paesaggio urbano, edito dalla DEI Casa editrice del Genio Civile. Ha realizzato ricerche e consulenze per diversi Istituti di ricerca e associazioni di settore (Cresme, Serico, INASA, Legambiente, Agenzia romana per la preparazione al Giubileo, ecc.). Svolge attività professionale, con studio a Roma, nelle Marche e a Udine, sui temi del paesaggio urbano e rurale. Ha esposto diverse opere nelle diverse edizioni della Biennale di architettura di Barcellona (pubblicate anche nei cataloghi delle manifestazioni), opere che hanno anche vinto diversi premi (fra cui: Premio MIFLOR, Premio Porcinai AIAPP-ACER, “Oscar dell’Innovazione” del Nord Est, Premio Internazionale Dedalo Minosse, Premio “Città per il Verde” per due volte, Secondo Premio EURO-PA). Da luglio 2009 è presidente della sezione Lazio-Abruzzo-Molise-Sardegna dell’AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio).